PRODOTTI

 

Per definizione, i materiali termoplastici sono sensibili al calore.

La saldatura e assemblaggio di componenti realizzati in materiale termoplastico possono essere svolte con sistemi diversi.
Le tecnologie di saldatura che applichiamo sono:

ultrasonic

SALDATURA AD ULTRASUONI

La saldatura ad Ultrasuoni, sia essa una rivettatura oppure una saldatura diretta, è l’unione di componenti per mezzo del calore generato da un movimento meccanico ad alta frequen-za.Nel caso della rivettatura si fonde solo uno dei componenti. Non è quindi necessario che l’altro componente sia termoplastico. Nel caso della saldatura diretta l’energia della vibrazio-ne del Sonotrodo si trasmette ad entrambi gli elementi da saldare con valori di pressione, di tempo e di corsa predeterminati. Il calore che ne deriva fonde gli elementi termoplastici nella loro zona di contatto. Si ottiene, perciò, una saldatura coesiva tra materiali compatibili. In en-trambi i casi, il processo di saldatura si effettua attraverso un preciso e rigoroso controllo dell’energia applicata.

View
hotplate

SALDATURA A LAMA CALDA

La saldatura a lame calde è la più indicata per l’unione di elementi di grandi dimensioni dalle geometrie anche complesse. Dopo il raffreddamento, la saldatura mostra un’ottima qualità estetica e si caratterizza per una giunzione molto resistente ed a tenuta stagna. Questo pro-cedimento consente di unire elementi che presentano un certo grado di tolleranza dimen-sionale. Si possono saldare praticamente tutti i termoplastici tra loro, anche con diversa rigi-dezza. In caso di necessità, si può ricorrere ad un doppio cordone di saldatura per duplicare le caratteristiche della saldatura.

View
SCR

LAVORAZIONE SERBATOI CARBURANTE E SCR

I serbatoi carburante, ottenuti per soffiatura, vengono posteriormente lavorati e testati in differenti postazioni automatizzate di taglio, saldatura e di avvitatura della pompa. Questo processo avviene simultaneamente nelle varie stazioni di lavorazione. I serbatoi Urea, ovvero relativi al sistema SCR, utilizzati per adeguare i motori Diesel alle Normative Europee -sempre più esigenti in materia di inquinamento- si ottengono unendo 2 semi-corpi iniettati sui quali si saldano previamente i componenti. In entrambi i casi, le unità standard di foratura e saldatura possono essere montate in una posizione fissa o mobile, eventualmente robotizzata, al fine di lavorare diversi modelli, riducendo al minimo le regolazioni specifiche.

View
comingsoon-03

SALDATURA LASER

View